Bitcoin rompe quota 50k dollari per la prima volta

Oggi per la prima volta nella storia, Bitcoin rompe quota 50k, una soglia psicologica importante; una cifra che può sembrare astronomica per i non addetti.

Per molti altri invece risulta essere solo il primo degli scaglioni di una lunga scalata che Bitcoin farà nei prossimi mesi.

Alcuni ipotizzano che entro un anno il prezzo possa arrivare fino a 500.000$ o più.

La tecnologia alla base

A prescindere dalle previsioni, è importante sempre e comunque comprendere quanto più possibile di questa rivoluzione tecnologica, al fine di evitare di esserne travolti.

Bitcoin è il precursore della tecnologia Blockchain, ovvero un sistema per organizzare i dati su registri distribuiti, senza necessità di un’autorità centrale; quindi una struttura decentralizzata e neutrale, non modificabile e non governabile.

L’ecosistema delle Blockchain

Dalla sua nascita, nel 2009, bitcoin ha messo in moto tutta una serie di sinergie, riflessioni e innovazioni. Moltissimi hanno cercato di sviluppare altre tipologie di blockchain, alcuni copiando pari pari, altri cercando di apportare delle migliorie.

Allo stesso modo con cui un virus si sviluppa e crea nuove varianti di se stesso, la blockchain ha dato alla luce migliaia di varianti, moltissime delle quali non sono degne di nota, poche altre stanno invece portando avanti una rivoluzione dentro la rivoluzione.

Queste blockchain, che chiamo di servizio, stanno orientando il loro scopo sempre più verso l’implementazione di smart contract, alimentando un ecosistema chiamato DeFi.

Blockchain e #DeFi Decentralized FinanceLa DeFi cos’è e a cosa serve?

La DeFi, ovvero finanza decentralizzata, è un sistema di protocolli, software trascritti all’interno di blockchain come Ethereum; quindi essenzialmente si tratta di strumenti finanziari che non necessitano di un’autorità di controllo per funzionare.

Strumenti autonomi gestiti via software, per organizzare e pilotare prestiti, depositi, interessi e tutto ciò che concerne il mondo della finanza.

E’ doveroso precisare che i servizi di staking offerti da alcune piattaforme di scambio non sono DeFi, probabilmente fanno uso di strumenti DeFi e sottopongono all’utente un’interfaccia semplice, al costo di una buona fetta dei guadagni che andrebbero allo stesso.

Exchange e soluzioni per acquistare o guadagnare

Le piattaforme di scambio su cui acquistare criptovalute sono moltissime e orientarsi è sempre più difficile; la scelta varia in relazione al livello di conoscenza dell’utente, alle necessità di utilizzo fino alla possibilità di avere o meno una carta di pagamento.

Per chi volesse affacciarsi a questo mondo bizzarro, abbiamo testato per voi alcune delle piattaforme di scambio più interessanti; selezionando

Bitcoin rompe quota 50k dollari, cosa attenderci ora?Selezionati per voi

  • Cex è al momento ancora una delle piattaforme di scambio più semplici da utilizzare, prevede l’acquisto di pacchetti già pronti, consentendo l’acquisto con pochi clic; implementa un sistema di staking soft per chi desidera guadagnare un % annuo senza fare trading e senza conoscere nulla della DeFi. E’ la piattaforma ideale per chi si vuole affacciare per la prima volta al mondo delle crypto.
  • Bittrex è anchessa una piattaforma di scambio molto interessante, ricca e completa, tra le sue peculiarità c’è la vasta gamma di coppie su cui poter fare trading. E’ tuttavia sprovvista di strumenti in marginazione (leva finanziaria) ed è indicata per chi già sta affinando le proprie conoscenze nel settore.
  • Crypto è una piattaforma di scambio di ultima generazione, offre infatti una carta visa da associare al proprio account, per effettuare pagamenti nel mondo reale; non eccelle per gli strumenti finanziari messi a disposizione per il trading ma consente di operare in marginazione (leva finanziaria); offre un sistema di staking (guadagno su deposito) e lending (prestito di denaro); particolarmente indicato per chi vuole già iniziare a spendere i guadagni!
  • Binance non è solo un exchange, è una piattaforma molto completa e complessa, non è adatta a chi si avvicina al mondo crypto per la prima volta, ma è senz’altro una scelta importante per chi vuole di più, incorpora infatti servizi di staking, di prestiti, carta di debito visa, mining e una ricerca interna per estendere i servizi blockchain.
  • BitFinex è una soluzione altamente efficiente per lo scambio di criptovalute, è molto rapida e ricca di coppie; è presente un sistema di staking oltre che lending e consente il trading in marginazione per i più esperti.
  • Gate.io risulta molto interessante, si tratta di una piattaforma di ultimissima generazione, estremamente veloce ed agile, completa di strumenti finanziari evoluti, sia di marginazione che di staking che lending; una delle piattaforme più ricche di coppie e completa di strumenti a disposizione, senza contare l’eccellente App che viene messa a disposizione per il trading da mobile; che riesce a portare tutta la complessità presente nel sito in un dispositivo mobile.

Derivati su Criptovalute

  • DeriBit non è una piattaforma di scambio bensì di contratti di opzioni, derivati da Bitcoin ed Ethereum, è adatta esclusivamente a chi già conosce il funzionamento delle opzioni, non è dunque adatto a chi non ha le giuste conoscenze.
  • BitMex anchessa non è una piattaforma di scambio, è da considerare una soluzione ad altissimo rischio in quanto tratta futures con marginazione fino al 200%, è indicata unicamente agli utenti estremamente esperti in materia.