Che differenza c’è tra indicizzazione e posizionamento?

Tra i più noti termini tecnici che troviamo nell’ambito web ne troviamo due che spesso vengono confusi o sovrapposti: Indicizzazione e Posizionamento.

I due termini sono da considerarsi separati ma complementari, fanno parte di una strategia ben precisa, mirata a far spiccare tra i migliori risultati il proprio sito web.

indicizzazione googleIndicizzazione, cos’è e come agevolarla:

Non appena si è concluso di strutturare un sito web è  vostro compito (o del web master di turno) far sapere a Google, quanto prima, che il sito è pronto per essere indicizzato, ovvero a esser scansionato dal motore di ricerca.

Probabilmente Google ci metterà settimane se non mesi a prendere in considerazione le pagine di un nuovo sito web. Il crawling (l’operazione di indicizzazione) di Google è piuttosto lento, vista la miriade di novità che girano per il web.

Tuttavia è possibile aiutare Google in questa operazione, attraverso l’inserimento manuale della Sitemap nella Search Console.

La Sitemap il un catalogo delle pagine, articoli, prodotti, tag e categorie presenti su un sito web; Solitamente può essere creata manualmente o mediante appositi Tools (come: Yoast Seo).

Posizionamento googlePosizionamento, cos’è:

Il posizionamento è un insieme di tecniche messe a punto per far si che il sito web salga di posizione nel motore di ricerca.

Attraverso una strategia SEO mirata, inserendo Keywords inerenti all’ambito in cui ci si propone, si possono ottenere dei risultati molto proficui per scalare l’indice di Google e posizionarsi tra i primi risultati di ricerca.

In questo modo si da a Google una spinta affinché il proprio sito appaia tra le prime posizioni, che sono tra le più gradite dall’utente medio, perché?

Infondono un senso di “sicurezza”, facendo pensare che i primi risultati siano i più cliccati e i più ricchi di informazioni.

Ma non è solo questione di Keywords (scrivere intere frasi in cui si susseguono parole chiave non va bene!);

Il contenuto deve essere user-friendly, semplice e con le principali informazioni in primo piano. In altre parole deve esaudire le richieste dell’utente, altrimenti Google passa ad un altro sito.

Il processo per un buon posizionamento è lungo e complesso, ma soprattutto non si ferma mai.

Bisogna lavorare ogni giorno, perfezionando la strategia e cambiando a volte strada in corso d’opera.